Minestra di fagioli e farro

Minestra di fagioli e farro
di Sergio Maria Teutonico

"Che ci vuole, faccio una minestra".
Eh no amici, per fare una buona minestra ce ne vuole! Tempo, cura, pazienza, attenzione. Le minestre le preparavano le nostre nonne con quello che avevano in casa, era quasi un riciclo.
Oggi una minestra fatta come si deve, come questa di fagioli e farro, è un piatto da ristorante.
I piatti poveri sono i migliori perché sono i più ricchi!

Ingredienti:
300 g farro perlato
500 g fagioli borlotti secchi e poi lessati
100 g cipolla bianca
80 g carote
50 g sedano
3 spicchi di aglio
80 g guanciale o lardo
1 rametto di rosmarino
1 rametto di salvia
50 g concentrato di pomodoro
50 g vino bianco
olio extravergine di oliva
acqua
sale
pepe

minestra

Premessa: tenere in ammollo i fagioli per almeno 12 ore.
Lessarli poi in abbondante acqua con poco sale e qualche foglia di salvia.

Preparare un battuto con il lardo, l'aglio e le erbe aromatiche.

Farlo rosolare dolcemente in una pentola capiente.
Sfumare quindi con il vino bianco.

Aggiungere adesso un trito finissimo di cipolla, carota e sedano e lasciare che rosoli appena.

Unire il concentrato di pomodoro e mescolare con cura.

Aggiungere ora i fagioli e coprirli con il triplo del loro peso in acqua.

Coprire con un coperchio e lasciare cuocere a fuoco dolcissimo per un'ora e mezza circa.
Regolare alla fine di sale e di pepe.

Finale del piatto: portare a bollore dolcemente i fagioli, aggiungervi il farro e cuocere per una trentina di minuti rimestando con dolcezza ma spesso.

Appena la minestra è cotta spegnere il fuoco e lasciare riposare alcuni minuti prima di servire con un filo di olio a crudo.

ISCRIVITI AI MIEI CORSI DI CUCINA

 

Lascia un commento